siamo questi

Standard

Bisogna presentarsi, prima di tutto.

Io sono quella delle righe precedenti: 38 anni, un lavoro nella comunicazione, un tentativo forzato di imprenditorialità che mi costa fatica, coraggio, violenza psicologica su me stessa. Sono tenace, ma fifona, ottimista, ma non sempre allegra, loquace, ma non da chiacchiere.

Flavio è architetto, per niente loquace, raramente allegro davanti agli altri, ironico, profondo, concreto, realista. Un punto fermo, un compagno che sta sempre lì, che non lascia le cose a metà, solido e forte.

Jacopo è il grande, 10 anni, fa quarta elementare, è brillante, curioso, intelligente, perfezionista, polemico, tenace, musone, ironico, permaloso. Ancora non ha tagliato completamente il cordone ombelicale con me, o forse tiene un piccolo nastrino teso tra il suo cuore e il mio cuore per non perderci nel mondo.

Lucia è la media, 7 anni, prima elementare. E’ allegra, svagata, confusa, generosa, mutevole (di umore, di opinione, di forma), determinata, magnetica, instancabile e poi spenta, perfezionista a modo suo, sfuggente. Lei forse il cordone ombelicale l’ha sempre tenuto slegato, per andare nel mondo più libera e leggera.

Diego è il più piccolo, 4 anni, primo anno di materna: è solare, allegro, pagliaccio, autonomo, intraprendente, curioso. Ha una faccia da schiaffi con cui conquista tutto e tutti; consapevole del suo potere cerca di non approfittarne troppo. Ma a volte è più forte di lui.

E poi c’è un numeroso entourage di famiglia allargata, fatto di parenti (molti), amici veri (mi sembra che siano pochi, ma se poi li conto sono molti), conoscenti e ambienti frequentati: scuola, sport, giardini, lavoro, scout, teatro.

A casa nostra vige l’entropia controllata: entropia data da 3 minorenni chiassosi e ingombranti, controllo dato da due maggiorenni inquadrati, precisini e un filo ossessivi. Ma anche i minorenni iniziano a mostrare i primi segni di questo bisogno di ordine e controllo. Perché quando l’ordine ce l’hai intorno vuol dire che ce l’hai anche nella testa, per dare priorità, valori, ruoli. E il resto del tempo lo puoi passare a inventare, creare, agitarti positivamente, scoprire.

 

Annunci

2 pensieri su “siamo questi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...