che fretta c’era “maledetta” primavera

Standard

In questa stagione la mia casa si riempie di sole, che entra dalle finestre di tutte le stanze e che mi fa dimenticare le luci accese, perché le confondo col bagliore del sole. Le mie piante si svegliano, le calze scompaiono, le magliette hanno la meglio su maniche lunghe e maglie di lana. I miei occhi si riempiono dei colori delle foglioline nuove degli alberi e dei cespugli del giardino della scuola. La voglia di star fuori, di comprare ogni tipo di frutta e verdura presente sui banchi del mercato, di andare in bici, di cenare fuori all’aperto in centro, coi bambini che spaventano i colombi correndo in una delle nostre meravigliose piazze pedonali torinesi aumenta in maniera esponenziale

Ma, c’è qualcosa che mi ostacola. E’ il concetto che il mio corpo ha del “nemico”: il nemico è il polline, che si infila nel naso mentre respiro a pieni polmoni dopo la corsa, mentre spingo l’altalena ai giardini, mentre mi occupo delle mie piante in balcone. E così occhi gonfi, lacrimanti, naso che gocciola, fazzoletto sempre in mano. Io cerco di resistere, mi “faccio” di antistaminici per 4 mesi all’anno, mi faccio tentare dal richiamo del cielo azzurro e dei prati verdi ed esco, incurante dell’allergia.

Ma so che arriverà un giorno, intorno a metà maggio, in cui vorrò che tutto sia ricoperto di asfalto e cemento, in cui la porta del balcone aperta sarà uno spiraglio attraverso cui il nemico cercherà di vincere, anche quest’anno, la sua battaglia.

Annunci

3 pensieri su “che fretta c’era “maledetta” primavera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...