i sogni son desideri

Standard

Tu ti impegni dall’adolescenza ad accettare che non rientri esattamente nei canoni di bellezza femminile universalmente accettati, con alti e bassi, periodi in cui pensi che in fin dei conti hai il tuo perché e periodi in cui pensi che l’autoironia sia il miglior modo per sgombrare il campo dall’imbarazzo di apprezzamenti che non arriveranno.
Impari a puntare sul contenuto e a valorizzare quello che del contenitore è apprezzabile, utilizzando le strategie che conosci per avere forme femminili se non proprio da maggiorata. Scegli da sempre compagni più interessati a quello che dici che a come sei esteriormente e trovi un certo equilibrio, una sorta di accettazione di ciò di cui la natura ti ha dotato e di ciò di cui non ti ha dotato.

E poi arriva un maschio, di 4 anni, che di fronte a un cartonato di una prosperosa signorina che pubblicizza biancheria intima, si ferma estasiato, l’accarezza e poi ti dice “io vorrei una mamma così”.

Vabbè, caro Diego, non si può avere tutto dalla vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...