tuttadritta tuttinsieme

Standard

Prima c’è l’incoscienza, la promessa fatta a un’amica più per non fare quello che ti propone per domani, per trovare una merce di scambio che non sappia proprio di scusa.

Poi c’è la determinazione a essere costanti con l’allenamento, perché altrimenti sei certa che non ce la farai mai. E nell’allenamento si alternano la fiducia (nelle giornate giuste) e lo sconforto (in quelle pesantemente sbagliate).

Poi c’è la paura del giorno prima, il pensiero “ma chi cavolo me l’ha fatto fare?” e il senso di aver generato un’aspettativa, in te, ma soprattutto negli altri che sanno che tu sarai lì, che ti fa un po’ tremare le gambe.

Infine arriva l’agitazione positiva, sulla navetta che ti porterà alla partenza, l’allegria del vociare sparso, l’occhio che verifica quanto sembrino allenati, forti, tecnici i tuoi occasionali compagni di viaggio. Il senso di “sentirsi dentro un evento” che ha un senso per la città, che coinvolge, disturba, modifica il corso normale della domenica mattina.

E poi c’è la gara: fatica, trucchi per non pensare, compromessi tra la testa e il fisico (“conti fino a 500 e poi guardi l’ora” oppure “è solo un susseguirsi di semafori”), occhi che cercano i tuoi familiari “supporter”, allegri, festanti, motivanti (“mi stanno aspettando loro, non posso fermarmi”), immaginare di vedere a bordo strada tuo nonno che faceva il tifo alle gare di bici, la tua seconda mamma che sta correndo molto sopra di te, ripensare a Lucia che due settimane fa piangeva alla sua prima gara, ma poi gareggiava, asciugando le lacrime e tenendo a freno l’ansia. Pensieri sparsi che per poco meno di un’ora mi hanno spinto, sostenuto, motivato.

E poi sul fondo vedi il traguardo e lì capisci che ce l’hai fatta, che hai raggiunto il tuo risultato, che hai vinto una dietro l’altra le tue sfide: iscriverti, partire, correre senza fermarti, ottenere il tempo sperato.

Bello. Bello avere chi mi ha spronato, sostenuto, punzecchiato perché io ci provassi. E ci sono riuscita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...