tattiche di sopravvivenza

Standard

Io odio ogni pratica burocratica, ogni modulo da compilare solo a penna rossa, solo maiuscolo, solo nei quadretti. Odio gli uffici in cui fare code con il numerino in mano, che puntualmente nell’istante esatto in cui mi chiamano ho perso in borsa, in tasca, nel libro, per terra. Odio i commenti ad alta voce di chi è lì che aspetta, arrabbiato con tutti: il tempo e il governo, i dipendenti dell’ufficio sempre in pausa, la burocrazia, il mondo intero. E soprattutto odio che queste persone si sentano in diritto, e quasi in dovere, di condividere la loro acrimonia verso il genere umano, animale e vegetale con chiunque stia loro di fianco.

In questo periodo di passaggio della mia vita professionale sto frequentando tanti uffici così, facendo tante pratiche e formalità burocratiche, sono stata in posta ben 3 volte in un mese e mezzo (quota pari a circa gli ultimi 10 anni della mia vita) e ogni volta affronto l’avventura con un po’ di fastidio.

Ma ho trovato una tattica vincente per affrontare questa prova (che mi ricorda tanto Le dodici fatiche di Asterix, nell’episodio in cui deve farsi rilasciare il lascia passare A38): sorrido e parlo con la persona che ho di fronte allo sportello. Perché se io sto facendo qualcosa che mi crea disagio, che smuove la rabbia che è dentro di me, loro quella rabbia la incontrano ogni giorno per 8 ore al giorno. E vedono persone che sono messe molto peggio di me, che hanno meno vie d’uscita, meno risorse di appoggio intorno, meno speranza perché è da più tempo che vivono queste peregrinazioni.

E per ora sorridere e parlare con chi ho di fronte mi ha fatto scoprire il volto umano della burocrazia, perché a tutti fa piacere essere trattati bene, mi ha fatto risparmiare tempo (scoprendo di poter prendere un appuntamento anziché mettermi in coda prima delle 6 del mattino), mi ha fatto uscire dai vari uffici con la sensazione di essere rimasta “umana” e di essere un po’ meno arrabbiata col mondo. Che non è poco.

Annunci

3 pensieri su “tattiche di sopravvivenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...