ragazzi ultrà

Standard

Divano. Copertina. Tv spenta. Computer acceso.
Io scrivo, Diego e Lucia dormono.
Jacopo e Flavio guardano in streaming la partita, l’ultima di campionato. Fondamentale per la “nostra” squadra per l’ammissione in Europa League.
Seduti, gomito a gomito, fissano lo schermo e parlano delle probabilità di questo evento (più unico che raro), confrontando i risultati degli altri campi.
I cimeli calcistici di mio marito risalgono credo ai suoi 15 anni e non l’ho mai visto guardare una partita di calcio, escluse quelle dell’Italia a mondiali ed europei. E adesso eccolo li, a parlare di barriera, fuorigioco, falli e moviola. E derogare alla regola tassativa “alle 21 tutti a nanna”.
Solo sto ragazzetto di quasi 10 anni, sempre più lungo e con le spalle grandi, con i suoi modi a volte rugnosi e a volte incredibilmente affettuosi, poteva trasformarlo in un ragazzo ultrà. O quasi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...