imbarazzo telefonico

Standard

In macchina, suona il cellulare. Prendo il telefono in mano, ma non riconosco il numero che compare sul  display. Rispondo.

– Pronto?

– Ciao sono la mamma di S. – e già mi viene da reagire con entusiasmo: è la mamma di S., la compagna di classe che Lucia ha tanta voglia di vedere, quella con cui ci siamo whatsappate nei giorni scorsi proprio per vederci ai giardinetti. Ma non ho fatto in tempo, fortunatamente.

– Sono C. – un momento: la mamma di S. si chiama V., chi sarebbe questa C.? Forse la mamma di S. di ginnastica artistica.

– Volevo chiederti il numero del posto in cui avete fatto la festa di compleanno, siamo venuti sia alla vostra che a quella di T. e mi è piaciuto il posto – dunque: festa di compleanno, in un locale, vuol dire già eliminare uno dei figli che l’ha fatta a casa. E’ venuta anche a quella di T. quindi sarà una mamma della scuola materna. Eccola, ce l’ho! Ho in mente anche chi è sia lei, che la bambina.

I multi figli con i multi impegni e i multi ambienti frequentati fanno si che ci siano in totale almeno 6 S.: compagna di classe di Lucia, compagna di ginnastica di Lucia, compagna di classe di Jacopo, compagna di scout di Jacopo, compagna di scuola di Diego, compagna di nuoto di Diego. E questa situazione si ripete quasi identica per tutti i compagni di classe, sport, scout dei ragazzi. Già associare 75 bambini ai loro nomi e ai rispettivi genitori è difficile, se poi ci si mettono i doppioni è inutile tentare di vincere la sfida.

La soluzione è solo una: smettere di familiarizzare davanti agli armadietti o agli spogliatoi o nel cortile della scuola. Fingere di essere sempre al telefono, mettere le cuffiette e ogni tanto annuire, come se stessi ascoltando l’ammorbante monologo di qualcuno a cui non puoi sbattere il telefono in faccia. Sorridere con aria sconsolata e interrompere giusto in tempo per recuperare il figlio in uscita. Oppure accettare di non sapere con chi stai parlando e mostrarsi comunque gentile e disponibile, tanto in qualche modo lei ti conosce, quindi la dovresti conoscere anche tu.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...