altalena emotiva

Standard

Il weekend è il momento in cui in famiglia mettiamo alla prova la nostra resistenza (e la nostra capacità di trovare strade condivise) impegnandoci in svariate e impegnative attività sociali in cui risultiamo a turno più o meno adeguati, più o meno conformi. E così la stessa figlia che si lagna alla notte dei ricercatori per eccessiva stanchezza il venerdì, il sabato pomeriggio si accontenta di un tentativo di shopping (senza risultati) fatto di corsa, per mancanza di tempo. Il figlio che il sabato sera piange perché a casa della cugina nessuno vuole giocare con lui a Monopoli edizione Guerre Stellari, la domenica a pranzo sta seduto a tavola al ristorante senza lamentarsi e mangia tutto quello che ha nel piatto. E l’ultimo, quello attaccato a me come una ventosa che la domenica mattina, ospitato causa incubo nel lettone, piange alle 7 perché mi sono alzata senza di lui, nel pomeriggio sta in piedi 4 ore, saltando e ballando mentre guarda la soapbox race. E io sono in un’altalena emotiva, tra frustrazione per i loro capricci e orgoglio per la loro maturità. Cerco un centro di gravità permanente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...