quelle giornate un po’ così

Standard

La settimana è iniziata faticosamente.

Ieri pioggia a non finire, che ovviamente capita il giorno in cui la logistica familiare è più complessa: prendi un figlio alla materna, vai alle elementari, prendi una figlia e fai il cambio di zaino con l’altro che andrà a catechismo e poi a basket. Porta la figlia a ginnastica, con il piccolo al seguito, ritira i paracalli e riportali in palestra. Torna a casa col piccolo, stai un’ora e mezza lì, convincilo a smettere di giocare e nel buio e nel diluvio esci di nuovo per recuperare il grande a basket. Torna a casa, prepara cena e aspetta le 20,30 quando finalmente sarete tutti a casa, pronti per mangiare (tu per dormire).

Oggi la giornata è iniziata con una tipica nebbia torinese, di quelle che nascondono il sole (che a volte rischiara un angolino di quel lenzuolo bianco che sembra steso di fronte alla tua finestra), ma che probabilmente non riusciranno a diradarsi prima dell’arrivo delle tenebre. Intanto dentro ci esibiamo in un fantastico numero da circo: io sono il domatore e ho di fronte a me leoni, tigri e belve selvagge.  Dopo urla e minacce di rimanere soli in casa se non si sbrigano, siamo riusciti a uscire, nonostante ci fosse chi non si voleva alzare, chi non voleva fare colazione perché voleva un biscotto piccolo e quindi doveva esplorare l’intero sacchetto e chi doveva stampare 60 pagine di prove invalsi da portare a scuola. Fuori fa freddo e noi abbiamo ancora le giacche leggere addosso e qualcuno ti ricorda che domani dovrai tirargli fuori i guanti (te li ha già chiesti ieri).

Forse arriveremo a fine settimana, o forse no. Non tutti almeno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...