primavera è

Standard

Primavera è tirar fuori le bermuda per i figli e mettersi i leggins corti, anche se l’armadio ancora parla di velluto, lana e vestiti pesanti.

Primavera è starnutire senza sosta e avere continuamente il naso che gocciola per l’allergia, nonostante gli antistaminici quotidiani.

Primavera è andare in bici con le scarpe senza calze, con la felpa sbottonata, con gli occhiali da sole e sentire il vento addosso.

Primavera è bagnare le piante, guardarle crescere, pulirle dalel foglie secche dell’inverno, togliere la serra, risistemare i vasi e cambiare la terra a chi ha sogni di espansione.

Primavera è trattenersi dall’andare al vivaio, perché so che tornerò con troppe nuove piante rispetto allo spazio ancora libero.

Primavera è sentire gli uccellini che si posano sul balcone, la luce che entra in casa, le porte del balcone aperte mentre ceniamo con ancora la luce fuori.

La primavera per me è la calma, il risveglio tranquillo della domenica mattina, il ritmo della vita che si sveglia ma che non ha fretta di andare.

La primavera torna, ogni anno. Basta farle spazio, dentro e fuori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...