il rito sacro delle sagre

Standard

La vacanza al mare non può esimersi dalla serata alla sagra di paese nel campo sportivo vicino a casa.

Già quando arrivi il venerdì vedi cartelli fosforescenti che ti preannunciano l’evento. Può esserci scritto qualsiasi cosa, tu sai già che potrai mangiare: gnocchi al sugo o al pesto, salsiccia alla brace, rostelle, patatine fritte e insalata di pomodori, peperoni e cetrioli, cozze. E poi ci sarà l’ospite d’onore del menù, quello che dà il nome a tutto: la paella, riso crudo ma scotto, incredibile ricetta della proloco; toro, un animale enorme che gira su un camion spiedo in bella vista e che produce fumo visibile fino in Francia; fritto misto, che passa dal bollente al freddo nel tempo di trasporto dal bancone di distribuzione al tavolo.

E poi c’è tutto il resto, quello che rende ogni sagra unica e uguale a tutte le altre. Camerieri bambini che passano tra i tavoli con sacchi neri per gli avanzi e chiamano signora chiunque abbia più di 10 anni; la coppia che si mette al centro di un tavolo vuoto e dopo poco è circondata da una comitiva di 15 persone in cui i bambini sono più degli adulti; l’esibizione di danzatrici del ventre che hanno esagerato con il fritto lo scorso fine settimana e il ventre ne risente; il ballo al palchetto con le bambine con le gonne a balze tempestate di strass che saltano e le coppie di 70enni che prese dalla foga del ballo travolgono chiunque, soprattutto le bambine.

Se fossimo in vacanza all’estero queste sagre ci sembrerebbero un esempio di cultura locale e sproloquieremmo sull’importanza del mantenere vive le tradizioni. Invece siamo a 250 km da casa e ci accorgiamo che l’unica cosa che ha un minimo accento ligure è il pesto degli gnocchi. Tutti gli altri hanno la C aspirata dei calabresi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...