fatti lo zaino

Standard

Lunedì ricomincia la scuola, per tutti.

Fatti lo zaino Diego e metti dentro il tuo coraggio nell’affrontare prove nuove, dall’andare in bici senza rotelle alla gestione dei moschettoni del parco avventura. Metti dentro la tua voglia di crescere e di essere autonomo, lascia a casa i braccioli che tanto non ti servono più dopo questa estate e il bisogno di un aiuto per farti la doccia. Metti anche, in una tasca piccolina perché non si perda, la tua mamma tascabile, che possa uscire fuori quando hai bisogno di lei ma che non ingombri la tua testa e i tuoi pensieri. Perché quando sei concentrato a pensare quanto ti mancherà, non ti accorgi che intorno il mondo sta correndo e quello che ti perdi ti piacerebbe di certo.

Fatti lo zaino Lucia e non dimenticare il tuo senso pratico. Che ti fa andare oltre gli ostacoli, dritta sul tuo percorso, capace di adattarti a terreni diversi su cui spingere i tuoi passi. Metti la tua leggerezza e la tua allegria, il fascino che ti permette di conquistare gli altri e la capacità di essere generosa senza rendertene conto. Lascia a casa la delusione quando ti scopri fallibile, quando sbagli e deludi te stessa. Chi non fa non sbaglia, chi non corre e salta e rotola non ha graffi sulle gambe e lividi sulle ginocchia. Ma non ha neanche i tuoi occhi, accesi e pronti, e la tua espressione concentrata e tenace.

Fatti lo zaino Jacopo e riempilo bene con tutta la tua voglia di sapere, scoprire, conoscere. Con la tua intelligenza sempre assetata di nuovi stimoli, di nuove informazioni, di nuovi traguardi. Portati tutti gli strumenti che hai raccolto nel tuo percorso, ma lascia spazio per quello che arriverà. Porta la tua voglia di parlare, di argomentare, di discutere, la tua mancanza di timore verso l’autorità. Lascia a casa i musi lunghi quando qualcuno ti critica, il bisogno di dire sempre l’ultima parola e di controbattere. Ascolta e ragiona, prima di rispondere, troverai una strada migliore per ottenere il risultato.

Fatevi lo zaino maestri e professori e mettete dentro la voglia di conoscere Diego, Lucia e Jacopo e tutti gli altri bambini e ragazzi. Non di insegnare loro qualcosa, non di far apprendere delle nozioni: di conoscerli, rispettarli, incontrarli e accompagnarli nel loro cammino. Le nozioni arriveranno poi. Dopo che vi sarete tolti le scarpe e sarete arrivati in punta di piedi sulla soglia della loro anima. Se sarete voi stessi, con le vostre ricchezze e debolezze, con le vostre scelte motivate e spiegate attraverso il dialogo, se sarete sinceri e trasparenti, loro vi faranno entrare. E vi daranno la mano, per fare insieme un pezzo di strada.

È una responsabilità non da poco. È un privilegio enorme.

Annunci

Un pensiero su “fatti lo zaino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...