periodo di grazia

Standard

Ci sono i periodi in cui nulla gli va bene. Puoi proporre mille attività e si annoieranno mortalmente, puoi preparare pranzi, cene, merende da gourmet e saranno inappetenti, puoi essere disponibile ad ascoltare ogni loro racconto e caverai dalla loro bocca solo mezze frasi, fondamentalmente lamentele. Ci sono i periodi in cui i figli hanno perennemente la luna storta e sembra che a metterli al mondo, tu e l’altro scriteriato, abbiate fatto loro un torto.

E poi ci sono i periodi in cui sembra che tutto gli sorrida e ogni evento possa essere letto attraverso lenti rosa shocking. La settimana piena di impegni, tra rientri di strumento e coro, allenamenti, partite di basket, interrogazioni e feste di compleanno scivola liscia, affrontata da un 11enne molto sociale che non batte ciglio.

Il passaggio da un gruppo all’altro degli scout, i 5 allenamenti settimanali di ginnastica artistica, le interrogazioni e verifiche di tutte le materie sono niente in confronto all’energia risolutrice di ogni problema di una ragazza di 8 anni, che entra a scuola cantando “Pim Pam, le scarpe pim pam di notte fan sul sentiero di pietro grosse…”.

La promessa del cambio di corsia in piscina (per passare al corso di nuoto e abbandonare per sempre l’acquaticità), l’arrivo della nuova maestra, l’inizio tanto atteso delle attività scout sono tutti motivi per cui festeggiare, attendere il giorno dopo, essere allegri e felici.

Non credo sia merito degli eventi se i miei figli sono così entusiasti della vita in questo periodo. Le stesse cose li avrebbero fatti piombare nel malumore, nella scortesia, nell’irascibilità solo qualche settimana fa. E non è che sia un momento così rosa e fiori per tutta la famiglia, tra cure mediche faticose e badanti che entrano a far parte della nostra routine. Razionalmente non mi spiego questo periodo di grazia. Ma la accolgo, in silenzio, per paura di rompere l’incantesimo. E spero che il loro entusiasmo sia contagioso e mi possa ammalare anche io.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...