magico davvero

Standard

Ieri sera Diego mi chiede un bicchiere di vetro, una moneta, una coperta e una bacchetta magica.

– Devo fare una magia –

Consegno tutto l’occorrente e il piccolo mago si prepara. Il prodigio è quello di far scomparire la moneta intrappolata sotto il bicchiere, nascosto dalla coperta. Diego prova e riprova, ma la magia non riesce. Allora mi offro di fare l’assistente del mago, mi siedo davanti al bicchiere e tocco la coperta.

– Noooo! Mamma non puoi alzare il bicchiere! –

– Allora facciamo che lo sposto solo, ma non lo alzo va bene? –

Acconsente e la magia continua. Parole misteriose sempre diverse, tocchi più o meno delicati con la bacchetta (non usata) del ristorante cinese, spostamenti strategici della giovane e bella assistente (perché sono sempre così le assistenti dei maghi: giovani, belle e col rossetto rosso sulle labbra). E quando la coperta si solleva e si scopre il bicchiere la moneta è effettivamente sparita.

Diego mi perquisisce, cerca nelle mani, nelle tasche della felpa, guarda per terra e poi incredulo mi dice:

– Ci sono riuscito… –

Quando tiro fuori la moneta che avevo nascosto tra le gambe incrociate, vedo la delusione dipingersi sul suo viso.

– Ma il mio compagno Fabio c’è riuscito –

– Non è possibile Diego, la magia non esiste. I maghi sono molto bravi a far credere cose che non sono vere e tu sei stato bravissimo. –

– No mamma, la magia esiste, il mio compagno ci è riuscito. E anche il mago alla festa di Ernesto era vero, faceva sparire davvero la pallina. –

Ho cercato di spiegargli che non è così e non l’ho convinto fino in fondo. Ma dopo cena, dopo aver messo il pigiama e aver lavato i denti, i restanti 3/5 della famiglia hanno assistito allo spettacolo del mago Diego aiutato dalla sua assistente Serenella. Il pubblico è andato in visibilio e il mago ha dovuto firmare addirittura un autografo a fine esibizione.

Per Natale studieremo altre magie, rifaremo il cartellone pubblicitario, mi metterò le scarpe coi tacchi e il rossetto rosso sulle labbra. Magari nel frattempo il mago Diego avrà capito che la magia è un trucco. O forse diventerà magico davvero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...