solo la donna che sono

Standard

Oggi ho camminato, ma non da sola.

Ho camminato con Valeria e la sua voglia di farcela, il suo ottimismo oltre ogni limite, il suo continuare a progettare: incontri con gli amici, vita insieme, strade che si intersecano. Ho camminato con la sua stanchezza, la sua fatica e la sua assenza prima di salutarci. Ho camminato con il suo amore che ha diffuso a piene mani su di noi in un Natale triste e pieno di amicizia.

Ho camminato con Enrica e la sua testardaggine, i suoi consigli che ha continuato a darmi, il suo coraggio di fare un percorso per accettare la sua malattia e la sua vita, così com’era, con pregi e difetti. Ho camminato con la sua fatica, che cercava di nascondere a noi che capitavamo ogni tanto, che telefonavamo per sapere come stava, che riversava su chi le era più vicino, senza riuscire a contenerla.

Ho camminato con il papà di Manuela, ripensando a un viaggio verso casa sua, perché sua figlia arrivasse in tempo per tenergli la mano. Ho camminato con la mamma di Mariella, quella che secondo suo nipote “mangiava i bambini”, quella che ha preparato la merenda per mio figlio e lo ha accolto a casa sua. Ho camminato col nonno dottore di Nicola, con la cognata di Irene che le ha affidato i suoi bambini, il bene più prezioso, il futuro e la speranza. Ho camminato con troppe mamme e papà dei miei amici che se ne sono andati quando ancora tanto avevano da dare, quando ancora chi è rimasto aveva bisogno di loro.

Ho camminato con Vera, che affronta la vita giorno per giorno, accettando prove che metterebbero a terra chiunque. E invece lei continua, a camminare e a voler bene agli altri. Ho camminato con mio suocero, che ancora una volta mi sta insegnando la tenacia, l’ottimismo, l’arroganza positiva di chi è convinto che finché potrà lottare, avrà vinto lui.

Oggi ho camminato per sostenere la ricerca contro il cancro e sono stata solo la donna che sono, just the woman I am. Debole e forte come tutte, vulnerabile e inossidabile come tutte, piena di voglia di vivere come tutte. Quelle che ci sono state e quelle che lottano adesso, le vincitrici di domani.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...