urbanizzazione della prole

Standard

– Mamma “chi” in inglese si dice “Why”? –

– Me lo stai chiedendo davvero? –

– Si, non lo so. Come si dice? –

– Who –

– È vero! Ma sono tutti con la w doppia… –

– Il 6 nell’8 ci sta zero volte, … –

– Stai scherzando Lucia? Pensaci bene –

Guarda il vuoto con lo sguardo perso, come se le stessi parlando in eschimese o le stessi chiedendo il risultato della radice quadrata di 39mila735miliardi.

I figli sono tornati a casa e finiscono i compiti, con impegno discutibile e risultati scoraggianti. Proprio domenica scorsa, mentre un’amica maestra spiegava che i compiti delle vacanze servono perché i ragazzi non ricomincino a settembre senza più saper fare cosa facevano a giugno, io pensavo che i miei figli secondo me si ricordavano le cose e che i compiti li avevano fatti quasi tutti.

Oggi dopo una breve sessione mattutina di compiti mi sento un po’ meno fiduciosa. La fase di urbanizzazione della prole passa anche per le tabellone e le frasi da tradurre di inglese.

Adesso vado a controllare il libro delle vacanze di Lucia; pensavo di non farlo, ma forse un’occhiata conviene darla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...