cercasi suggerimenti (astenersi perditempo)

Standard

Cerco suggerimenti per far capire a un bambino di 6 anni brillante, vitale, con carattere che i capricci non lo porteranno lontano, anzi. Lo terranno inchiodato in un ruolo da piccolo che diventerà una prigione più che un’armatura, in una condizione di continua dipendenza dagli altri e scarsa consapevolezza del potere della propria volontà, della propria autodeterminazione. Ho provato i castighi, ho provato le privazioni, ho provato le urla e ieri ci siamo esibiti (soprattutto io e lui, ma anche gli altri abitanti della casa hanno fatto la loro parte) in una delle crisi familiari con il più alto livello di decibel (le mie urla) e di umidità (le sue lacrime). Alla fine lui si è addormentato nonostante tutto, io ho passato un notte piena di sogni e di agitazione.

Cerco suggerimenti per far capire ai miei figli quanto sono fortunati e seguiti, amati e curati, quante possibilità hanno nella loro vita quotidiana. Sembrano accorgersene ma poi chiedono sempre di più, pensano sia normalissimo e dovuto invitare amici a casa quando la scuola è chiusa per elezioni, a cena, a dormire, andare a mille feste, essere accompagnati e sostenuti a ogni partita e allenamento o manifestazione scolastica. E non dimostrano non dico riconoscenza, ma almeno affetto e vicinanza, gentilezza e interesse per quei due adulti che, assolutamente in nero e senza alcuna forma contrattuale anche informale, fanno i factotum in famiglia. Ho provato con calendari dell’avvento che li sensibilizzino ai bisogni degli altri, ho tentato condividendo con loro la verità sulle cose difficili del mondo, dal terremoto alle malattie. Per adesso quello che ho ottenuto è un’attenzione momentanea, come uno sdoppiamento della personalità: un attimo prima sono attenti e sensibili, un attimo dopo diventano pretenziosi ed egocentrici.

Cerco suggerimenti per togliermi di dosso questa stanchezza cronica, questa fatica continua, questa pesantezza che mi sembra di stare su Giove, con una forza di gravità spropositata che mi schiaccia a terra e mi impedisce di sollevare lo sguardo. Ho già provato con le serate sola con mio marito, peccato che inizino dopo aver recuperato i figli nei vari sport e finiscano con il ritorno a casa e i figli non ancora a dormire e litigiosi tra loro. Ho provato con qualche giorno di vacanza in due e ha anche funzionato; peccato che corresse l’anno 2013 l’ultima volta che siamo andati via senza prole. L’atto più solitario, rivoluzionario, intimo e personale di questo weekend è stato depilarmi il sabato sera. E questo dovrebbe dare la misura del baratro in cui mi trovo.

Cerco suggerimenti, perché da sola non basto e le mie energie sono in rapida e inarrestabile discesa. Astenersi perditempo, i consigli sbagliati amo trovarmeli da sola. Nell’attesa penso che cercherò un posto tranquillo per scomparire.

Annunci

Un pensiero su “cercasi suggerimenti (astenersi perditempo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...