drammi da un minuto

Standard

Un secondo prima piange e urla come se le avessero ridotto una frattura della caviglia senza anestesia e zoppica vistosamente. Il secondo dopo si lancia nell’ennesima discesa sugli sci incurante del dolore lancinante che la straziava poco fa “tanto con gli scarponi non mi fa male”.

Dopo il rumore molesto di qualcosa che rotola giù dalla scala a chiocciola vedo arrivare il figlio grande che si tiene il gomito, piange disperato e si contorce per il dolore saltellando. Poi si calma, con un abbraccio e un bicchiere d’acqua, e possiamo verificare che non ha arti rotti o organi interni compromessi, al massimo un livido.

Piange offeso e contrariato perché al secondo giorno (della sua vita) sugli sci ancora non può venire sulle piste senza maestro, solo con me, sorella e cugina e fa una sceneggiata davanti alla macchina, dicendo che lui vuole ancora sciare e non andare a casa. Quando un’ora e mezza dopo ritorniamo anche noi, lo troviamo tranquillo sul divano, con una fame da lupo e senza traccia del capriccio di prima.

I miei figli hanno la memoria corta o soffrono di uno sdoppiamento di personalità e si divertono a farmi gli scherzi: un momento sono paurosi, piagnoni e mai contenti e il secondo dopo diventano energici, coraggiosi e con un buon carattere. Saranno le minacce (mie) fatte in macchina, sarà la stanchezza di fine anno, sarà che ho deciso di riposarmi anch’io: sta di fatto che gli sbalzi, per ora, mi scivolano addosso come se la mia coscienza non li avesse neanche registrati.

Non indago oltre, mi godo il momento di quiete e vivo in superficie. Per l’anno nuovo mi impegno a non cercare sempre risposte complesse e articolate per ogni questione. Chi l’ha detto che ci debba essere sempre una motivazione profonda che muove le cose?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...