gli indispensabili

Standard

L’altra sera i miei figli hanno avuto una brillante idea: dividersi la stanza, per creare un’area maschi e un’area femmina. Forti della superiorità numerica, sembra che abbiano intenzione di lasciare una striscia risicata a Lucia, ma che lei si faccia rinchiudere in un posto angusto è qualcosa a cui non penso assisterò a breve. L’idea è nata tra un lavaggio dei denti e un pigiama da infilare e anche io sono stata informata di questo progetto mentre distribuivo baci della buona notte.

– Mamma, abbiamo pensato di dividerci la camera io e i miei fratelli, proprio tirando su un muro. Possiamo farlo? – mi dice Lucia
– Certo, ve lo costruisco coi lego… –
– No, dai dico sul serio. Lo fate? –

Ho lasciato cadere la richiesta e sono tornata a dormire sul divano. Loro però si sono portati avanti e hanno progettato le due nuove stanze, collocando tutto ciò di cui non si può fare a meno. Questa la lista degli indispensabili:

maschi:
mobiletto per la TV
mobiletto per l’xbox
TV e xbox (e un numero indefinito di controller)
letto matrimoniale (padre “cosa ve ne fate”, figlio piccolo “lo usiamo come ring per gli incontri di wrestling”)
libreria
una scrivania per due
due sedie (“di quelle che girano”)
canestro per giocare a basket
il campanello (“così prima di entrare potete suonare”)

femmina:
letto
poltrona morbidosa che ha anche l’appoggia gambe
scrivania
attaccapanni per i vestiti

Nella stanza di Lucia non esiste un posto per i libri perché lei ancora non ha scoperto che li amerà (oh sì che li amerà, la ritengo una missione personale); in quella di Jacopo e Diego non esiste un posto dove posare i vestiti, probabilmente perché ritengono di non doverli mai cambiare e di poterli indossare finché non si ridurranno in polvere direttamente sul loro corpo.

– Secondo me non ci faranno mai dividere la stanza in due – sento dire da Lucia agli altri due – Sarebbe un miracolo lo facessero –

Ho dei figli perspicaci, nulla da dire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...